São Paulo,  
Busca:   

 

 

Espiões/D.Humanos

 

MEGAOPERAÇÃO ITALIANA

Por IBGF/WFM

1.TEXTO IBGF, às 9,00 hs do dia 14 de dezembro de 2004

Na madrugada de hoje, 14 de dezembro de 2004, a polícia e o ministério público da Itália deram início à chamada operação "Meninas de Fortaleza".

Foi preso o casal Luigi Miraglia, de 48 anos e Angelica Ribeiro, uma brasileira de 31 anos.

Luigi e Angélica tinha uma agência de turismo em Fortaleza: LM Turismo.

O casal mantinha associação com várias agências de turismo italianas, que se incumbiam de oferecer, no mercado italiano, "pacotes de turismo sexual".

O pacote incluía meninas de 16 a 18 anos, para atividade sexual

Na operação "Meninas de Fortaleza", além da brasileira Angélica Ribeiro e do seu marido Luigi Miraglia, foram presos dois proprietários de agências italianas de viagens: Abramo Grasso (Agência Gamble Tour de Palermo e Marco Marchino, com agência em Turim

A parceria com as agências data de mais de dois anos. E a cada ano chegavam 1.000 turistas italianos para estadia de 15 dias em Fortaleza, incluído, no "pacote", meninas de 16 a 18 anos de idade. O preço do pacote era de 2 mil euros (cerca de 6 mil reais)

Caso desejassem meninas de menos de 16 anos, os turistas tinham de pagar um "extra" que variava de 15 euros a 20 euros.

Na madrugada de hoje foram fechadas pela polícia agências de viagens em Turim e Palermo. E estão sob investigação agências em Ctanzaro, S.Benedeto e Catânia.

Em novembro deste ano (2004), policiais fingiram-se de turistas, compraram um pacote de turismo e desembarcaram em Forateleza. Na seqüência, levantaram e mapearam em Fortaleza todo o esquema de fornecimento de menores para desfrutamento sexual

As investigações da operação "Meninas de Fortaleza" foram conduzidas pelo procurador Ítalo Ornanni, da procuradoria de Roma.

A nova legislação penal italiana, que entrou em vigor em 1998, contempla dois delitos autônomos e a brasileira Angélica e o marido estão neles enquadrados: (1) crime de associação delinqüencial finalizada ao turismo sexual e ao desfrutamento da prostituição infantil e (2) crime de organização de viagem de turismo sexual. 2.TEXTO DO JORNAL LA REPUBBLICA, às 13 horas-14 dezembro de 2004

Operazione all'alba dopo una lunga indagine italo-brasiliana

In alcune località sudamericane, italiano l'80% dei viaggiatori Turismo sessuale, scatta il blitz 4 arresti e perquisizioni in Italia

L'"incontro" con una minorenne era considerato un extra

ROMA - Maxioperazione di polizia contro il turismo sessuale. Quattro arresti, decine di perquisizioni in tutta Italia nei confronti di titolari di agenzie turistiche che organizzavano viaggi in località brasiliane con lo scopo, è l'accusa, di sfruttare la prostituzione minorile.

Le manette sono scattate per Luigi Miraglia, 48 anni di Caltanissetta, la moglie Angelica Ribeira, brasiliana di 31 anni, Abramo Grasso, 46 anni di Palermo, e Marco Marchino, 45 anni di Torino. Tutti sono titolari di agenzie di viaggi. Il primo è stato fermato dagli agenti della Mobile una settimana fa all'aeroporto di Fiumicino mentre da Roma era in partenza per il Brasile, mentre gli altri tre sono stati arrestati nelle prime ore di questa mattina.

Miraglia e la moglie Ribeira che vivono a Fortaleza - il nome dell'operazione è appunto "Meninas Fortaleza" - erano a capo di un'agenzia turistica della città, la "LM Turist", e dal Sudamerica organizzavano i viaggi da tutta Italia appoggiandosi all'agenzia "Gamble Tour" di Palermo di proprietà di Grasso, e alla "Margil Viaggi" di Torino, il cui titolare era Marchino. Perquisite altre agenzie di viaggi a Catanzaro, San Benedetto del Tronto e Catania.

Un apporto decisivo all'operazione è stato dato da agenti di polizia che hanno agito sotto copertura fingendo di partecipare a viaggi organizzati nel novembre scorso a Fortaleza. Quattro poliziotti della squadra mobile romana hanno anche filmato e fotografato i movimenti e gli approcci degli italiani in Brasile. Tra le perquisizioni della scorsa notte, infatti, ci sono anche quelle in abitazioni di persone che, nei mesi scorsi, si sono recate una o più volte nel paese.

Gli agenti sono anche venuti a conoscenza delle tariffe dell'organizzazione che ogni anno riusciva a portare in Sudamerica 1000 turisti sessuali: duemila euro per l'intero soggiorno di 15 giorni a Fortaleza. L'incontro con le ragazze, tra i 16 e i 18 anni, era un extra che costava tra i 15 e e 20 euro.

L'indagine è partita da un'inchiesta brasiliana del 2002, dalla quale è emerso che l'80 per cento dei turisti europei che si recavano a Fortaleza per motivi sessuali, erano italiani. E' così venuto alla luce un vero e proprio giro d' affari in cui erano implicati i quattro arrestati.

L'operazione, coordinata dal procuratore capo di Roma Italo Ormanni e dal pm Diana De Martino, è scattata dopo circa un anno di indagini. E' stata applicata per la prima volta in Italia la normativa del 1998, varata proprio con lo scopo di contrastare il fenomeno del turismo sessuale.


Assuntos Relacionados
© 2004 IBGF - Todos os direitos reservados - Produzido por Ghost Planet